Nel bellunese tra erbe aromatiche e officinali.

“Quando ho cominciato a raccogliere ed essiccare piante? Non saprei. Lo faccio da sempre” – dice Giovanni.
Sicuramente non si fa per ritorno economico. Per due sacchettini di fiori di tarassaco da trenta grammi ci vogliono 3/4 giorni di lavoro. Se si considera che un sacchettino costa circa 4 euro al consumatore, è evidente che davvero economicamente non conviene.
“Si fa per passione. Perché piace”- dice Giovanni. La raccolta viene effettuata con continuità, e dunque anche in altri giorni della settimana, ma solitamente il lunedì quando il punto vendita (“Le meraviglie della terra”, a Pasquer di Feltre, BL) è chiuso.

Raccolta erbe aromatiche

Raccolta erbe aromatiche

“Sono erbe semplici, facilmente riconoscibili, per questo le proponiamo con tranquillità, sapendo che gli eventuali consumatori non corrono rischi. Le raccogliamo in terreni che abbiamo a Mugnai e Fonzaso o nei boschi della Val di Lamen, dove viviamo”- spiega Giovanni.
Tra i prodotti in vendita c’è un origano di origine marocchina. “Mi piaceva la pianta e me ne sono fatto regalare una. Pensavo fosse aromatizzante, invece ho scoperto che viene usato come digestivo e ora è per questa proprietà che lo propongo”- racconta Giovanni.

Giovanni e Stefania prestano grande attenzione al confezionamento così che i sacchetti non contengano legnetti, terra o piccoli sassi. Per una confezione da 15 gr di foglie di Ortica essiccate ci vuole un’intera borsa di foglie fresche, dunque c’è sempre molto lavoro alle spalle di ogni confezione. Una volta raccolti, i prodotti vengono essiccati in cassette o retini all’aria aperta. Tutti i prodotti sono dotati di certificazione BIO perché provengono da campi e aree verdi certificati a loro volta.

“Altra cosa a cui prestiamo molta attenzione è il tempo balsamico, ovvero la stagione e l’ora migliore in cui raccogliere un prodotto”. La Calendula, ad esempio, viene raccolta in pieno sole, ovvero nel momento in cui sprigiona maggiormente gli oli aromatici che contiene. “Spesso sottoponiamo i nostri prodotti al feedback di amici o amici di amici. Vogliamo esser certi che il prodotto sia apprezzato. Più che per le piante essiccate semplici ciò vale per alcuni prodotti particolari che confezioniamo. Poi te ne parlo. Ti dirò anche che non facciamo grandi quantitativi di prodotto e dunque, proprio per questo, riusciamo a garantire un elevato standard qualitativo”- dice Giovanni.

Calendula essiccata

Calendula essiccata

Partiamo con le erbe essiccate. Per mio interesse ho acquistato: Achillea, Equiseto, Ortica, Tarassaco, Foglie di Lampone, Calendula e Origano Marocchino. Quest’ultimo, come anticipato, ha proprietà digestive.

  • L’ortica ha proprietà depurative e mineralizzanti. L’achillea ha proprietà antisettiche perché contiene azulene. Facendo macerare le parti secche si ottiene il vino di Achillea che ha proprietà digestive.
  • L’equiseto (o coda cavallina) ha proprietà diuretiche, depurative per la pelle, emostatiche e rimineralizzanti. Una tisana può essere utilizzata come lavanda antirughe per il viso.
  • Le foglie di lampone sono ricche di vitamine (A,B,C,E), di fosforo, potassio, calcio e ferro e infine di fragrina, utile per i muscoli della zona pelvica e dunque per donne in gravidanza.
  • Il tarassaco ha proprietà sudorifere e depurative, antireumatiche e di stimolazione epatica.
  • Infine la calendula ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

Senza voler sostituire la medicina tradizionale, e se il sapore o il profumo piacciono, perché non godere delle proprietà benefiche di molte piante semplici facilmente reperibili nei nostri prati? O poco lontano? Purché la raccolta avvenga in aree lontane da strade e stabilimenti o impianti inquinanti.

Sali aromatizzati

Sali aromatizzati

Veniamo ad altri prodotti. Giovanni e Stefania producono anche sali rosa dell’Himalaya aromatizzati:

  • uno alle spezie (Curcuma, Zenzero, semi di Coriandolo, Pepe Nero, Cardamomo, fiori di Cartamo e Noce moscata)
  • uno alle erbe aromaticheclassiche” (Rosmarino, Salvia, Origano, Timo, Alloro) provenienti dai loro campi
  • e un terzo contenete una serie di erbe rinfrescanti (Erba cipollina, Menta, Maggiorana, Melissa, Origano e Calendula), particolarmente adatto al condimento di insalate estive.

“Solo le spezie sono di importazione, ma anche qui applichiamo un rigoroso controllo qualitativo”- dice Giovanni.

Ci sono poi un succo d’uva ottenuto con quattro uve diverse, tra le quali l’uva fragola, provenienti dall’area di Fonzaso. “Non contengono conservanti chimici, solo zucchero di canna, acqua che sgorga da una quota superiore ai mille metri e succo di limone”- spiega Giovanni. (Per inciso l’ho assaggiato e somiglia al succo di mirtillo, ad ogni modo un sapore intenso molto gradevole) Questo succo è prodotto da “La Giasena” di Ponte nelle Alpi, azienda agricola autorizzata alla lavorazione conto terzi di succhi e marmellate.

C’è poi l’aglio orsino, che richiede moltissimo lavoro per pulirlo e controllarlo. “E’ selvatico. Viene dalla zona di Sospirolo, dai boschi di un amico. Si chiama così perché lo usano gli orsi al risveglio dal letargo, per le sue proprietà depurative. Per confezionarlo si usano le foglie della pianta. La produzione del condimento a base di aglio orsino che prepariamo (aglio, olio di semi di girasole, noci, aceto di vino, pepe nero di Ceylon), avviene a San Pietro di Cadore, presso un’altra azienda agricola che ci confeziona anche il “Fuoco Verde“, condimento molto piccante (da cui il nome) contenente peperoncini verdi, cayenna, foglie di ortiche, arance, limoni, aglio, aceto, olio di girasole, bacche di ginepro, zucchero e sale rosa”- dice Giovanni.

La gamma di prodotti confezionati da Stefania e Giovanni include anche tisane e sali da bagno, a base di sale rosa e fiori di lavanda, camomilla o altri fiori ancora.

Ora non resta che individuare i propri prodotti preferiti e correre a provarli!